Home cinema Notizie

Sintoampli AV Integra DRX 2.4: 7.2 canali nel segno dell’HDMI 2.1

Con i suoi 1499 euro di listino, l’Integra DRX 2.4 è un sintoamplificatore AV da 7.2 canali di fascia medio-alta ricchissimo di funzioni e con tre ingressi HDMI 2.1

Integra, che a catalogo può già contare su una decina di amplificatori AV (con il DRX 5.4 a fare le veci di top di gamma), ha da poco presentato il DRX 2.4, sintoamplificatori AV a 7.2 canali disponibile in Italia al prezzo molto interessante di 1499 euro. Parliamo di un modello di gamma medio-alta da 80W per canale su 8 Ohm con supporto per Dolby Atmos, DTS-X, decodifica MQA, tecnologia Vector Linear Shaping Circuitry (VLSC) per un’elaborazione del segnale senza rumore e l’ultima generazione di AccuEQ di Integra, con tecnologia di allineamento di fase AccuReflex che assicura che i formati audio surround basati su oggetti siano riprodotti con estrema chiarezza.

Tre dei sette ingressi HDMI (due le uscite) sono HDMI 2.1 a banda piena e assicurano il supporto passthrough dei segnali video 8K/60 Hz e 4K/120 Hz e di funzioni tipiche dello standard come eARC, VRR, ALLM, QFR, DSC (Display Stream Compression) e QMS. Le altre connessioni sono affidate a cinque ingressi analogici (compreso uno phono), due S/PDIF (ottico/coassiale), porte USB ed Ethernet.

Ricchissima la connettività tra Chromecast, AirPlay 2, Bluetooth 4.2 bidirezionale con aptX HD, Wi-Fi ac e DTS Play-Fi e, tramite l’apposita app mobile, si può accedere ai vari Amazon Music HD, Spotify, TIDAL, TuneIn, Pandora e Deezer. Durante la riproduzione, l’attivazione del Dolby Atmos Height Virtualizer consente un’esperienza di ascolto più coinvolgente, creando un effetto surround a partire dalla disposizione tradizionale dei diffusori, senza la necessità di diffusori surround aggiuntivi.


Collegando un amplificatore di potenza esterno tramite l’uscita preout della Zona 2, si ottiene un audio 5.1.2 nella Zona principale con 7 canali di amplificazione interna, e una sorgente diversa in stereo nella Zona 2. Le sorprese però non finiscono qui visto che anche il supporto per l’audio in alta risoluzione è decisamente ampio tra WAV/AIFF, FLAC/ALAC fino a 24 bit/192 kHz, DSD 11,2MHz (2,8MHz via HDMI) e MQA (decoder).

Integra DRX 2.4

Non manca inoltre la certificazione Roon Tested, mentre la modalità Klipsch Optimizer serve per integrare i diffusori Klipsch Reference o Reference Premiere, selezionando il modello di speaker per ogni singolo canale in modo che venga applicata automaticamente la frequenza di crossover più corretta. Da segnalare infine la funzione Advanced Music Optimizer per migliorare l’audio dei file compressi, l’upscaling da 1080p a 4K e da 4K a 8K, il supporto per il formato DTS Virtual:X e la compatibilità con Google Assistant, Alexa e l’ecosistema Sonos.

© 2022, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest