Hi-Fi Notizie

Sugden A21 Series: 50 anni di alta fedeltà

Sugden A21 Series: 50 anni di alta fedeltà

Erano gli anni sessanta quando James E. Sugden diede alla luce il primo Sugden A21. Scopriamo insieme cosa è cambiato negli ultimi 50 anni in questo integrato made in England.

Sugden A21 Series: 50 anni di alta fedeltà
Mr Sugden

 Storia e curiosità

Attorno al 1967 James E. Sugden si presenta sul mercato con un integrato in pura classe A da una manciata di watt, dodici per essere precisi: il Sugden A21. Questo amplificatore vanta un primato: essere stato il primo amplificatore a stato solido in classe A prodotto in serie. Riscosse fin da subito un gran successo tanto che nel giro di poco tempo ne furono venduti circa 500 esemplari. Dopo Sugden altri marchi costruirono amplificatori in classe A. Alcuni modelli Musical Fidelity , Mark Levinson o Krell sono passati alla storia. Mentre la maggior parte della concorrenza negli anni ha abbandonato la classe A, Sugden è rimasta “semper fidelis” alle origini.

Sugden ad oggi riesce a gestire in maniera quasi del tutto autonoma ogni fase della produzione: dalle lavorazioni del legno a quelle dei cabinet per finire con quelle elettriche.

Allora come oggi c’è una caratteristica che li accomuna: sono costruiti a mano in Inghilterra come riportano in bella vista alcuni modelli sul frontale e ogni prodotto ha una targhetta dove viene riportato il team che ha provveduto alla costruzione dell’apparecchio.

Oggi giorno nell’era delle amplificazioni digitali (classe D) i consumi spropositati di questi apparecchi in virtù di un rendimento cosi basso dissipato tra l’altro in calore, sembrano una follia ma prima di giudicare consigliamo a tutti un ascolto. Il segreto di questo tipo di amplificazioni è nella bassissima distorsione, del resto se sono ancora molto richiesti sul mercato un motivo ci sarà.

La famiglia A21 Signature.

La linea si compone di tre elementi:

  • Sugden A21 Signature
  • Sugden A21 Signature Special Edition
  • Sugden A21 Signature Stage Two (phono esterno)
Sugden A21 Series: 50 anni di alta fedeltà
Frontale A21

Il Sugden A21 Signature è appunto un integrato in pura classe A da circa 23 watt per canale su 8 Ohm. Le dimensioni ( 92 x 430 x 350 mm) contenute ed il peso di 11 kg fanno si che sia facilmente collocabile in un ambiente domestico. Unica condizione, deve essere posizionato in un luogo areato per favorire la dissipazione del calore. Come già detto è costruito a mano in Inghilterra e vanta 5 ingressi linea. Chi volesse l’ingresso phono può richiederlo come optional (220 Euro)  oppure potrà acquistare in un secondo momento il prephono esterno A21 Stage Two.

Sugden A21 Series: 50 anni di alta fedeltà
Retro e connessioni A21

Il prephono A21 Signature Stage Two ha una alimentazione separata e può essere utilizzato sia con testine MM che MC. Ha un carico fisso per le testine MM mentre per quelle MC si possono selezionare 100 o 470 Ohm di carico.

L’ A21 Special Edition Signature è una versione anabolizzata del classico A21. Differisce per un trasformatore più grande ed uno stadio di preamplificazione maggiormente curato. Tutto ciò si traduce in una potenza massima dichiarata che arriva a 30 watt per canale su 8 ohm ed in generale ad una dinamica maggiore unita ad un miglior controllo della gamma bassa.

Il prezzo dell’ A21 Signature è di 2.490 Euro, quello della versione Special Edition 3.590 Euro. Il prephono esterno ha un costo di 790 Euro.

Per maggiori informazioni sui prodotti Sugden potete contattare l’importatore Il Tempio Esoterico.

Sugden A21 Series: 50 anni di alta fedeltà
Il primo A21

Conclusioni e considerazioni.

Sugden, e l’A21 in particolare, sposano una filosofia ben precisa che è appunto quella di amplificazioni in classe A. L’A21 è passato dai dodici watt della prima versione ai circa 30 watt dell’attuale. Nel frattempo sono nate prima le amplificazioni in classe A/B e le performanti e parche nei consumi amplificazioni in classe D poi. Molti come ad esempio Musicl Fidelity altro marchio inglese che ha prodotto tanto per citarne uno il famoso A1 hanno abbandonato questa tecnologia per passare alla classe A/B. C’è poi chi, come Primare, ha abbandonato la classe A/B per passare alla classe D. A nostro avviso un amplificatore come l’A21 se ben interfacciato, ci viene in mente ad esempio l’abbinamento con le Klipsch Heresy, può essere una scelta che regalerà agli appassionati molte soddisfazioni ad un prezzo ancora abbordabile.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    © 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest