Entertainment Featured home Guida 4K/BD/DVD/UHD

The Lodge [BD]

The Lodge [BD]

The Lodge è il disturbante horror psicologico dalla coppia Veronika Franz e Severin Fiala, già registi di Goodnight Mommy

The Lodge, grande villa sperduta tra le montagne del Massachusetts dove lo scrittore Richard Hall (Richard Armitage) ha deciso di trascorrere parte delle vacanze invernali col primogenito Aiden (Jaeden Martell) e la sorellina Mia (Lia McHugh), allo scopo di far conoscere la nuova compagna Grace (Riley Keough). Unica sopravvissuta da adolescente al suicidio di massa di una setta religiosa, la donna è entrata pesantemente nella vita degli Hall in seguito a ricerche dello stesso Richard sui culti estremisti. Relazione che ha inevitabilmente compromesso quella con la moglie Laura (Alicia Silverstone), proprio per questo spinta al suicidio.

All’interno di un luogo totalmente straniante e ancor più isolato per le avverse condizioni del tempo, tra i ragazzi e la fidanzata del padre non si instaura alcuna connessione positiva. L’atmosfera si farà ancora più cupa quando l’iconografia religiosa alle pareti così come cane, valigia, indumenti e medicinali della donna scompaiono misteriosamente. A compromettere ulteriormente la stabilità mentale di Grace incubi notturni, inquietanti segni riconducibili alla presenza di Laura e una drammatica scoperta che innescherà una devastante reazione a catena.

Dopo la visione dell’incredibile Hereditary – Le radici del male pareva improbabile la possibilità di riassaporare nel giro di breve tempo le spesse disturbanti atmosfere, di cui The Lodge sembra essere debitore anche se solo in parte (i modellini in scala delle vere abitazioni). Da Severin Fiala e Veronika Franz, curatori del riuscito Goodnight Mommy che anche qui hanno sceneggiato (con Sergio Casci), un horror psicologicamente violento e senza mezzi termini. Sui tanti riusciti momenti il suicidio di Laura, graficamente disturbante che giunge inaspettato come un violentissimo pugno allo stomaco. Allo spettatore la libera interpretazione di diversi elementi narrativi a cui occorre però abbandonarsi, perdendosi per malsani rivoli di vendetta, disgregazione mentale e oscuri presagi, dove l’ostilità della gelida natura è perfetto contraltare a quella del nero cuore umano. Nel corso dell’opera un gradito omaggio dei registi all’amato La cosa di Carpenter, mentre nel cast segnaliamo la presenza dell’ottima e rediviva Alicia Silverstone.

Girato interamente su pellicole 200 e 500 ASA il film è presentato con aspect ratio originale 1.85:1 (1920 x 1080/24p), codifica AVC/MPEG-4 su BD-25. La qualità delle immagini è superiore, risultato davvero pregevole con risalto  elementi in secondo piano, dettaglio e livello dei neri. Solidità e profondità della palette cromatica al netto dell’SDR, restituendo almeno in parte il lavoro del cinematographer Thimios Bakatakis, collaboratore di lungo corso di Yorgos Lanthimos. Un risultato visivo che non mancherà di sorprendere anche in presenza di schermi di grandi dimensioni: vista la natura analogica della pellicola è un vero peccato che non si sia pensato di dare maggiore spazio all’opera in UHD da scan nativo 4K.

The Lodge [BD]

Doppia traccia DTS-HD Master Audio 5.1 canali italiano e inglese, entrambe 16 bit, con una buona presenza scenica d’insieme. Peraltro la colonna sonora offre numerosi elementi anche di minimo peso dinamico quanto fondamentali per la narrazione, come nelle numerose sequenze in penombra a stimolare la fantasia del buio. Da ascoltare anche in originale per gustarsi le diverse voci e il diverso mood, in particolare dal centrale per un film che sonicamente lavora comunque per sottrazione. Come nell’edizione statunitense è presente unicamente il trailer localizzato in italiano e anche da questo punto di vista una simile opera meritava molto, molto di più. Incluso DVD-9 con film SD e cartolina da collezione. Link ad Amazon.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    © 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest