Home cinema Notizie

Tre nuovi proiettori 8K per JVC… e arriva anche l’HDMI 2.1

I nuovi proiettori 8K DLA-NZ7, NZ8 e NZ9 di JVC vantano una nuova tecnologia laser, supporto per l’HDR dinamico e ingressi HDMI 2.1 a 48 Gbps. Si parte da 9999 euro

Ogni annuncio di JVC riguardo i suoi proiettori fa sempre drizzare le antenne a qualsiasi appassionato di Home Cinema, che però, visti i prezzi, si limita spesso a sognare. E anche in questo caso non saranno in molti a potersi permettere uno dei tre nuovi proiettori D-ILA 8K di fascia alta che il produttore nipponico ha annunciato ieri. Si tratta dei modelli DLA-NZ7, NZ8 e NZ9, dotati di una nuova tecnologia laser, supporto per l’HDR dinamico e soprattutto per le console e i PC di nuova generazione.

Come tiene a sottolineare la stessa JVC, questi sono i primi proiettori al mondo con ingressi HDMI 2.1 dotati di banda passante da 48 Gbps (il massimo consentito dallo standard). I tre nuovi modelli, disponibili a partire da ottobre, possono quindi gestire giochi fino a 60 fps con risoluzione 8K o fino a 120 fps con contenuti in 4K. C’è anche qualcosa di nuovo per i puristi della visione di film con il supporto per il formato HDR10+, mentre il sistema proprietario Frame Adapt HDR continuerà a offrire una soluzione simile (ovvero HDR con metadati dinamici) per altri materiali HDR.

La nuova sorgente di luce laser BLU-Escent è in grado di erogare fino a 3000 lumen con una durata che dovrebbe portare gli utenti oltre le 20.000 ore. Il diodo laser promette una maggiore precisione e gamma dinamica, consentendo il controllo dell’uscita alla sorgente piuttosto che utilizzare un’iride meccanica all’altra estremità. In combinazione con l’ottica ad altissimo contrasto interamente in vetro, JVC promette un contrasto e una luminosità molto elevati.

I pannelli di questi proiettori home cinema sono da 0,69 pollici e offrono una risoluzione nativa in 4K, ma JVC ha aggiunto la propria tecnologia di pixel shifting e-shiftX 8K per aumentare di quattro volte la densità di pixel sullo schermo e creare così un’immagine con risoluzione 8K. Ciò grazie al driver a 4 vie a 240Hz che sposta il pannello in diagonale e ai nuovi chip che possono elaborare le immagini ad alta velocità.

Il JVC DLA-NZ9 è il modello top di gamma. È dotato di un obiettivo interamente in vetro a 16 gruppi e 18 elementi con un diametro di 100 mm. Ha uno zoom ottico 2x e può spostare l’immagine del 100% in verticale in entrambe le direzioni e del 43% in orizzontale. L’NZ9 può inoltre proiettare un’immagine compresa tra 60 e 300 pollici e ha un contrasto nativo di 100.000:1.

I JVC DLA-NZ8 e NZ7 integrano invece un obiettivo interamente in vetro di 65 mm di diametro realizzato con 17 elementi disposti in 15 gruppi. Lo zoom è ancora 2x, mentre il lens-shift con controllo motorizzato scende all’80% in verticale e al 34% in orizzontale. Queste configurazioni ottiche consentono una dimensione dello schermo di 60-200 pollici.

Le principali differenze tra questi due modelli riguardano l’emissione luminosa e il contrasto nativo. L’NZ8 è valutato a 80.000:1 e 2500 lumen, mentre l’NZ7 raggiunge i 2200 lumen e un contrasto di 40.000:1. Vale anche la pena notare che l’entry-level NZ7 ottiene il sistema e-shift 8K a 2 vie e quindi è lecito aspettarsi prestazioni 8K più limitate (speriamo non di molto) rispetto ai suoi fratelli maggiori.

E ora veniamo alle dolenti note, ovvero i prezzi. In Italia il DLA-NZ7 costerà 9.999 euro, mentre ci vorranno 14.999 euro per il DLA-NZ8 e ben 24.999 euro per il DLA-NZ9.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest