UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Notizie Tecnologie

DIFFUSORI POLK AUDIO: un classico rinnovato

POLK AUDIO

POLK AUDIO è un nome non troppo noto agli appassionati, sebbene questo costruttore sia sul mercato dal 1972, anno in cui tre valenti studenti della Johns Hopkins University fondarono l’omonima azienda in quel di Baltimora, USA. Dei tre, quello maggiormente dotato dal punto di vista tecnico era Matthew Polk, la cui laurea in fisica non fu certo secondaria nell’implementazione dell’originale sistema di diffusione sonora brevettato dall’azienda e denominato SDA, acronimo inglese che sta per Stereo Dimensional Array.

Il caratteristico sistema proposto si ispira alle modalità naturali di percezione dei suoni da parte del sistema uditivo umano e trovò largo impiego in una linea di diffusori piuttosto nutrita immessa sul mercato a partire dal 1982 fino al 1991.

DIFFUSORI POLK AUDIO: un classico rinnovato

Dal modello base CRS, una sorta di grosso bookshelf da porre su supporti dedicati, la linea prevedeva modelli di dimensioni progressivamente crescenti e sempre più dotati in quanto a numero di altoparlanti e terminava con le imponenti SDA-SRS 1.2 TL, un diffusore avente dimensioni pari a ben 162 x 54 x 33 cm, la cui dotazione prevedeva un radiatore passivo da 15 pollici, 8 midwoofer da 6.5 pollici, 4 tweeter ed un filtro necessariamente complesso a causa della particolare tecnologia impiegata.

La POLK AUDIO ha di recente presentato la nuova serie LEGEND – un nome forse lievemente enfatico ma che ben ricorda i fasti della serie – dove ha reintrodotto questa tecnologia, rivista, migliorata e ribattezzata SDA-Pro.

Si tratta di un diffusore di dimensioni certamente importanti e che potremmo definire senza ombra di dubbio di elevato livello, stante il prezzo di vendita negli Stati Uniti di circa 6000 dollari la coppia, costo che in ogni caso non sembra affatto eccessivo, maggiormente considerando costruzione e prestazioni di questi notevoli diffusori.

DIFFUSORI POLK AUDIO: un classico rinnovato
Polk Legend L800

La serie si compone di due modelli bookshelf, due modelli da pavimento ed un canale centrale, con la tecnologia SDA impiegata solo nel modello di punta. Si tratta di diffusori in cui sono presenti alcune tecnologie proprietarie, a prescindere dal sistema SDA quindi, troviamo lo sbocco reflex Powerport, soluzione che ne aumenta l’efficienza (ovvero l’impatto in basso) consentendo una notevole riduzione della rumorosità del flusso dell’aria in uscita dalla porta, driver di ultima generazione in materiale composito (una vecchia abitudine fin dal trilaminato carta/carbonio/polimero della precedente serie) con geometria a turbina Turbine Cone, tweeter del tipo Pinnacle Ring Radiator, in grado di aumentare drasticamente la dispersione.

Per l’ennesima volta quindi, si assiste ad un ritorno del passato, ove una tecnologia correttamente implementata – rispettosa cioè delle imprescindibili leggi di natura – si mostra assolutamente attuale e non sembra subire l’influsso del tempo che passa. Non solo, seppure nel tempo i diffusori abbiano subito un’evoluzione notevole dal punto di vista dei materiali utilizzati nei drivers, molti meno progressi sono stati fatti circa il loro principio di funzionamento, sostanzialmente rimasto uguale, motivo per il quale la particolare tecnologia POLK AUDIO – come già evidenziato mutuata dalla natura – in grado quindi di apportare un concreto miglioramento dell’ascolto, andrebbe tenuta d’occhio, anzi, d’orecchio.

(fonte foto in apertura: Polk Audio Forum)

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest