Entertainment Guida 4K/BD/DVD/UHD Notizie

Doppietta della Sony: Elysium lossless in 7.1

Elysium

Pubblicato come titolo UHD di catalogo per febbraio, Elysium di Neill Blomkamp sfoggerà una traccia lossless 7.1 in italiano. Ottima premessa

In carenza di titoli novità – dovuta sostanzialmente al blocco dei cinema causa Covid – prosegue da parte dei distributori la pubblicazione su UHD dei film di catalogo maggiormente rappresentativi. Questa volta è il turno di Elysium, thriller “sociale” a sfondo fantascientifico diretto nel 2013 dal (politicamente) schieratissimo Neill Blomkamp.

Elysium

Per il titolo in questione Sony sembra aver estratto l’artiglieria pesante, proponendo un’edizione Blu-ray Ultra HD – seppur penalizzata da un HDR10 minimo di ordinanza – dotata di audio italiano DTS-HD Master Audio 7.1 e di un “rinforzino” sui contenuti extra, proposti addirittura in 4K. I dettagli tecnici dell’edizione – in uscita il 10 febbraio prossimo – sono riportati qui di seguito.

Blu-ray Ultra HD

Durata: 100 minuti ca.
Video: 16×9 2.39:1 – 2160p HDR10
Lingue: Italiano, Inglese, Tedesco DTS-HD Master Audio 7.1, Spagnolo, Francese, Catalano, Ceco, Ungherese, Hindi, Giapponese, Coreano, Polacco, Portoghese, Russo, Tailandese, Turco, Ucraino Dolby Digital 5.1, Inglese Dolby Atmos (TrueHD)
Sottotitoli: Italiano, Inglese, Tedesco, Spagnolo, Francese, Olandese, Ceco, Ungherese, Hindi, Giapponese, Coreano, Polacco, Tailandese, Turco, Estone, Ucraino, Lituano, Arabo, Cinese, Danese, Svedese, Finlandese, Norvegese, Greco
Contenuti Extra: (4K) Exoskeletons, explosions and the action choreography of Elysium; The hero, the psychopath and the characters of Elysium; The art of the Elysium miniatures; Bugatti 2154; Trailer, (2K) Collaboration: crafting the performances in Elysium; Engineering Utopia: creating a society in the sky; Extended scenes; Visions of 2154 – an interactive exploration of the Art & Design of Elysium; In support of story: the visual effects of Elysium; The technology of 2154; The journey to Elysium
Elysium
Fa specie notare l’audio lossless 7.1 su di un’edizione Sony principalmente per due motivi. Il primo è che per i titoli di catalogo (vedasi il recente 2012) Sony sembrava aver oramai ripiegato sulle codifiche lossy. Il secondo è che le colonne localizzate 7.1 prodotte dalla stessa sono rare quanto una nevicata a ferragosto. Quest’ultimo punto, in particolare, vale anche (e soprattutto) per le release dedicate alle sale: Sony rarissimamente si è avventurata nel creare mix italiani in 7.1, salvo qualche titolo di punta recente in Dolby Atmos (di cui peraltro mai si è avuta traccia sul supporto fisico corrispondente).
Se consideriamo come il Blu-ray originale si fermasse al 5.1 canonico, l’edizione in oggetto assume una valenza ancora più significativa. Considerato che cercare una logica nell’assegnazione delle “carature tecniche” – sempre più simili ad estrazioni a sorte – è una partita persa dal principio, non possiamo fare altro che dare appuntamento al prossimo 10 febbraio a tutti gli estimatori della fantascienza e delle ONG in generale.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest