Hi-Fi Notizie

Mark Levinson ML-50: finali mono tra passato e presente

L’ML-50 è un kit di amplificatori monofonici in edizione limitata che rimanda ad alcuni dei modelli più popolari e importanti della storia di Mark Levinson

Mark Levinson ha da poco compiuto cinquant’anni di attività e non poteva certo starsene con le mani in mano. Il regalo (si fa per dire) del produttore americano agli appassionati e danarosi audiofili di mezzo mondo si chiama ML-50 ed è un kit di amplificatori monofonici in edizione limitata che rimanda ad alcuni dei modelli più popolari e importanti della storia del brand statunitense.

La sigla ML-50 richiama non a caso il primo amplificatore di potenza di Mark Levinson (l’ML-2 prodotto dal 1977 al 1986), mentre i finali №20, №20.5 e №20.6, realizzati tra il 1986 e il 1995, hanno ispirato le voluminose maniglie del pannello frontale dell’ML-50. Gli amplificatori №33 (1994-2003) e №33H (1997-2007) hanno invece ispirato i nuovi piedini stabilizzatori e smorzanti alla base dello chassis dell’ML-50. Inoltre, il pannello frontale in vetro e il logo Mark Levinson retroilluminato sono stati ripresi dall’amplificatore №53 prodotto dal 2008 al 2019, mentre il più recente amplificatore №536 è servito come piattaforma su cui costruire le prestazioni audio dell’ML-50.

Insomma, in questo nuovo nato in casa Mark Levinson c’è davvero tanto del passato dell’azienda, ma ovviamente anche tanto presente. I circuiti di alimentazione e audio del №536 sono stati migliorati per offrire prestazioni ancora più elevate. Gli ingegneri di Mark Levinson hanno infatti ottenuto un livello di rumore inferiore aumentando la capacità dell’alimentazione ad alta tensione del 50% (da 8.800 uF a 13.200 uF).


mark levinson

L’ML-50 vanta inoltre una maggiore potenza dinamica con un aumento del 20% della capacità dell’alimentazione principale ad alta corrente (da 169.200 uF a 206.800 uF), con la distorsione che è stata ridotta raddoppiando la polarizzazione dello stadio di uscita. Il risultato? Una potenza complessiva in Classe AB aumentata a 425 W per canale su 8 ohm rispetto ai 400W del №536 (ricordiamo comunque che anche l’ML-50 opera nella maggior parte dei casi in classe A come il suo predecessore).

L’ML-50 offre ingressi jack audio XLR bilanciati e RCA single-ended e due set di terminali per diffusori con attacco Mark Levinson Hurricane. La protezione e il monitoraggio interni avanzati dovrebbero garantire prestazioni affidabili in condizioni difficili, mentre le connessioni Ethernet, seriali e trigger a 12 V forniscono un controllo esterno completo.

Anche l’occhio vuole comunque la sua parte e non a caso il coperchio superiore in vetro dell’ML-50 mostra il design del circuito e il layout elettrico, con l’illuminazione a LED interna che può essere commutata tra rossa e bianca o disattivata del tutto. Il pannello frontale in alluminio presenta un grande inserto in vetro nero affiancato da un paio di maniglie in alluminio argentato e sfoggia il logo Mark Levinson retroilluminato in rosso, insieme a un pulsante di accensione standby in alluminio circondato anch’esso da un’illuminazione a LED rossa.

Quanto bisognerà spendere per questa meraviglia? Ovviamente tanto, anche perché parliamo di una tiratura limitata a soli 100 esemplari. Il Mark Levinson ML-50 sarà infatti disponibile nel quarto trimestre del 2022 a circa 60.000 euro.

© 2022, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    • Motor Bike Expo 2022Motor Bike Expo 2022

      Una sensazione di desolazione Dopo la special edition del 2021 in primavera, Motor Bike Expo torna alla sua collocazione originaria… Leggi tutto »

    Pin It on Pinterest