Entertainment Featured home Guida 4K/BD/DVD/UHD

Slither [BD]

Slither [BD]

Opera d’esordio del bravo e simpatico James Gunn, Slither arriva per la prima volta in HD in edizione speciale Midnight Factory

In Slither un minuscolo meteorite va a depositarsi nei pressi di un bosco, a due passi dalla cittadina rurale americana di Wheelsy. Al suo interno un millenario parassita che insinuandosi nel corpo degli umani ha tutte le intenzioni d’invadere il pianeta. Contaminazione che inizia col ricco Grant (Michael Rooker), prosegue con l’amante Brenda (Brenda James) e chiunque capiti a tiro, eccetto l’amata moglie Starla (Elizabeth Banks). Mentre il potere dell’alieno cresce a dismisura ‘assorbendo’ altre creature e aumentando di massa e peso, i contagiati sono al contempo connessi mentalmente all’organismo principale. Il paese precipita nel caos, la polizia al comando dello sceriffo Bill Pardy (Nathan Fillion) è sempre più in affanno e confusa su come fronteggiare l’orrenda minaccia, tentando di lanciare l’allarme oltre i confini sempre più labili di Wheelsy.

Era il 2006 quando James Gunn esordiva al cinema dopo una breve gavetta televisiva. Un discreto inizio per quello che nel giro di breve tempo ha rivelato un eccellente regista, entrato dalla porta principale nell’universo Marvel coi Guardiani della galassia. Budget contenuto per un film che sa comunque intrattenere, racconto con passaggi raccapriccianti alternati ad altri stemperando con riuscita ironia: su tutti la ‘sferica’ Brenda, che il parassita ha trasformato in una bulimica compulsiva al punto da esplodere. Gunn dimostra un certo stile, regista qui autore di soggetto e sceneggiatura. Azzeccato Michael Rooker, l’alieno Yondu dei Guardiani della Galassia (ma anche Henry – Pioggia di sangue), al fianco della bella e brava Elizabeth Banks (saga di Spider-Man di Raimi e Hunger Games tra i tanti). Nel cast anche il simpatico, qui cafonissimo, Greg Henry (Omicidio a luci rosse).

Slither [BD]

Invasion movie con echi direttamente da opere cult come Night Of The Creeps – Dimensione terrore di Fred Dekker (1986), Slither resta in parte penalizzato da una computer grafica a tratti poco integrata nelle scenografie. Notevole invece il comparto make-up e prosthetic per cui il film ha ricevuto il Saturn Award nel 2007. Girato analogico con Panavision Panaflex Platinum su pellicola di cui non è dato sapere la sensibilità ASA, finalizzato su Digital Intermediate 2K, con lavorazione CGI a tale risoluzione per contenere i costi, in particolare i parassiti più piccoli. Aspect ratio originale 1.85:1 (1920 x 1080/23.97p), codifica AVC/MPEG-4 su BD-50.

La qualità d’insieme è degna di nota, solidità e senso di tridimensionalità con ampio risalto elementi anche in secondo piano, ricchezza particolari e ottimi neri. Eccellente risultato con grado di dettaglio che sorprende anche su schermi di grandi dimensioni. DTS-HD Master Audio 5.1 canali italiano e inglese (entrambi 16 bit) di buona resa, con sostanza nel coinvolgere anche se risulta superiore l’originale, che si avvicina a un risultato d’eccellenza benché non reference. Ottimo parlato dal centrale, elementi discreti, effetti e presenza anche per il subwoofer per un gradevole spettacolo. Diversi extra da non perdere: commento al film del regista con Nathan Fillion, scene tagliate ed estese (17′) con commento opzionale di Gunn, effetti visivi (5′), tour set con Nathan Fillion (5′), EPK dell’epoca (10′), tutorial sangue finto (3′), effetti speciali (19′), video diario di Lloyd Kaufman (9′), errori sul set (8′), gag reel con Nathan Fillion (5′), trailer. Incluso libretto approfondimenti testuali a cura di Nocturno. L’edizione Shout Factory americana offre qualche extra in più. Sottotitoli in italiano. Link ad Amazon.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest