AF Focus Hi-Fi Notizie Tendenze

FLAC: cinque siti dove acquistare audio in alta risoluzione

Non esiste solo lo streaming per chi vuole godersi musica liquida in alta qualità. Anche acquistare e scaricare in locale interi album in formato FLAC può rivelarsi un vero affare

Il FLAC (Free Lossless Audio Codec) è un formato di compressione senza perdita di dati che supporta frequenze di campionamento ad alta risoluzione, occupa circa metà dello spazio di un file WAV e memorizza i metadati. È esente da royalty ed è considerato il formato preferito per il download e la memorizzazione di album in alta risoluzione (fino a 32-bit/96kHz) o con qualità CD a 16-bit/44.1kHz).

Non è difficile capire perché il FLAC sia così apprezzato oggi dagli amanti della musica liquida e questo non vale solo per lo streaming (Tidal, Deezer e Qobuz lo utilizzano per i loro stream), ma anche per il download e per il ripping dei CD, in modo da crearsi una libreria musicale in alta qualità da conservare gelosamente su un PC, un NAS o un Hard Disk portatile. Tra l’altro i dispositivi su cui riprodurre audio in FLAC sono ormai tantissimi (smartphone, tablet, PC, player audio digitali, streamer) e ciò non ha fatto altro che accrescerne la popolarità. Anche se può sembrare poco gettonata come pratica, l’acquisto e il conseguente download di brani e di interi album in formato FLAC possono contare su tantissimi appassionati e per fortuna gli store digitali che permettono di farlo non mancano.

flac

HDtracks

HDtracks è il primo sito che consigliamo quando si parla di acquistare musica in alta definizione. È stato uno dei primi servizi a offrire il download di musica non compressa. Lo si vede, purtroppo, anche a partire dall’interfaccia e dalla grafica, che non appaiono delle più aggiornate e accattivanti. I generi prevalenti nel catalogo sono principalmente rock, jazz e musica classica, cosa che potrebbe scoraggiare gli audiofili più giovani. La sezione pop, invece, è in continua espansione e si possono già trovare gli artisti del momento.

I formati disponibili sono abbastanza numerosi e tipici quando si parla di musica lossless e in alta risoluzione (FLAC, WAV, AIFF, ALAC, DSD). Il problema più grande con HDtracks, però, è un altro, oltre ai prezzi non proprio competitivi: la necessità, in Italia, di fare acquisti tramite VPN e scegliere USA o UK come origine. Diversamente, il numero di tracce acquistabili si riduce drasticamente e possiamo quasi solo navigare nel sito.

Qobuz

Abbiamo parlato spesso di Qobuz ma più per la sua piattaforma di streaming che non per il suo store digitale. Il servizio, chiamato Sublime, non ha un’interfaccia molto aggiornata, ma si basa su un blog con approfondimenti e interviste, oltre a una breve ma esauriente presentazione degli artisti. Il catalogo è abbastanza vario e in continua evoluzione, e in grado di lasciare spazio a produzioni indipendenti.

Qobuz offre anche una certa varietà di formati da scaricare (FLAC, ALAC, WAV, AIF e altri con qualità CD o hi-res) ed è disponibile in Italia, non necessitando così di alcuna VPN. Non solo, i prezzi sono mediamente più abbordabili rispetto a HDtracks ed è possibile scaricare l’app per smartphone, tablet e computer. La ciliegina sulla torta è poter sottoscrivere un abbonamento ibrido (download + streaming) che permette di ottenere forti sconti sull’acquisto diretto dei brani musicali.

7digital

7digital non è così gettonato come qualche anno fa e gli utenti italiani, selezionando la sezione delle novità, si trovano di fronte ad album e canzoni vecchi di almeno due anni, segno che sul versante editoriale chi accede dal nostro Paese è fortemente limitato. Per fortuna, utilizzando il motore di ricerca interno, si possono trovare anche i titoli più recenti a prezzi piuttosto interessanti (si parte anche da 8 euro per un album con qualità CD) e, come formati, troviamo MP3 a 320 Kbps o FLAC a 16/24 bit (distinguibili da appositi badge). In realtà vengono segnalate anche le voci MQA e MQA Studio, ma trovare qual cosa in questo formato è praticamente impossibile. I file acquistati possono essere salvati anche in cloud in modo da essere accessibili tramite web o app mobile.

Bleep

Non stupitevi se, una volta capitati sull’home page di Bleep, non conoscerete quasi nessuno degli artisti proposti. Questo store online è infatti dedicato soprattutto a un’utenza con gusti un po’ di nicchia. Il catalogo include musica classica hip hop, elettronica, house, ambient, alternativa e moderna, tra le altre. Il numero di formati da selezionare quando scegliamo di scaricare è discreto (MP3, FLAC e WAV).

L’altra particolarità è che per molti album c’è anche l’opzione per farsi spedire a casa il CD, il vinile o addirittura la cassetta. In più Bleep presenta anche una sezione di merchandising in cui potete trovare abbigliamento, libri e altri accessori delle etichette più underground. I prezzi dei download sono molto competitivi (non si superano i 13,99 euro per un album hi-res), ma spiace che per i 24-bit sia disponibile solo il formato WAV e non anche il FLAC (limitato alle versioni con qualità CD).

HighResAudio

HighResAudio, che come HDtracks non permette di acquistare singoli brani ma solo album interi, ha un aspetto piuttosto spartano, fatta eccezione per la presenza di badge che indicano offerte a tempo limitato (i prezzi sono comunque competitivi) o il formato. Il catalogo non ci è parso dei più ampi e sono privilegiati generi come jazz e musica classica, ma quasi tutti sono offerti almeno in FLAC a 24-bit/96 kHz e non mancano versioni in MQA Studio.

Per diversi album è possibile scaricare anche il booklet interno in PDF e leggere note di approfondimento in inglese. Si vede che questo sito è dedicato quasi esclusivamente agli amanti dell’audio in alta risoluzione (gli album con qualità CD sono infatti in minoranza) e, a differenza di altri siti simili, è possibile ascoltare una breve preview di qualsiasi canzone, seppur in bassa qualità.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest